Chilivani, 25 anni dopo la strage di Ped’e Semene

Oggi il nostro pensiero va ai due colleghi periti nella strage di Chilivani. Nel pomeriggio del 16 agosto 1995, la centrale operativa dei Carabinieri di Ozieri inviò Walter Frau, di appena 29 anni, Ciriaco Carru di 32, a controllare una betoniera sospetta parcheggiata a bordo strada a Chilivani (Ozieri), nella zona di Pede ‘e Semene. Sull’automezzo vi erano armi, passamontagna ed una ricetrasmittente: il proposito dei banditi, era quello di utilizzare la betoniera per bloccare il percorso a due portavalori, carichi di denaro prelevati dalla località del divertimento della Costa Smeralda.
I due Carabinieri non immaginavano che su quella piana si sarebbero immolati, ponendo fine alle loro giovani esistenze, in uno dei delitti più efferati nel panorama della criminalità sarda. Innumerevoli i colpi di Kalashnikov contro i due giovani Carabinieri, mentre fermavano un individuo che si allontanava dal luogo dei mezzi rubati, e colpiti alle spalle da una raffica di colpi sparati senza pietà da altri tre criminali nascosti lì vicino.
Una raffica di proiettili contro cui  i Militari poterono rispondere solamente con le pistole d’ordinanza. I potentissimi Kalashnikov vomitarono un volume di fuoco che non lasciò loro alcuna possibilità di salvezza.
Gli assassini tentarono inutilmente la fuga venendo tratti in arresto dopo poche ore. I due Carabinieri deceduti in servizio sono stati insigniti della Medaglia d’oro al Valor Militare alla Memoria.

SIM CARABINIERI

#NoiNonDimentichiamo

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: