23 Luglio 2024
Comunicati Regionali

Minaccia di morte i carabinieri e le loro famiglie: solidarietà del SIM Carabinieri

L’episodio delittuoso, di natura intimidatorio, si è verificato a Favara ai danni dei carabinieri della locale Tenenza Carabinieri.

Agrigento – È stata una serata di gratuita violenza, quella verificatasi il 9 maggio scorso a Favara, in provincia di Agrigento, dove un uomo si è presentato minacciosamente all’esterno della caserma sede della locale tenenza, pretendendo di entrare negli uffici. L’arrivo di una pattuglia, in supporto al militare di servizio alla caserma, non ha placato gli animi dell’esagitato, sebbene i militari abbiano cercato, pazientemente, di portarlo alla ragione. L’uomo, infatti, dopo aver cercato di introdursi all’interno dell’autovettura di servizio ed aver aggredito gli operanti, ha proferito gravi minacce di morte rivolte sia agli operanti che, questione che più inquieta, alle loro famiglie.
La Segreteria Provinciale del SIM Carabinieri di Agrigento, al riguardo, denuncia l’episodio di violenza auspicando che lo stesso non passi inosservato e, soprattutto, non trovi l’assordante silenzio delle Istituzioni. Da troppo tempo, in tutto il panorama nazionale, assistiamo ad un crescendo di episodi di violenza che vedono coinvolti personale di polizia, e più in generale tutti coloro che svolgono un ruolo nelle principali amministrazioni statali ovvero forze dell’ordine, operatori sanitari e scolastici.
Sempre più frequentemente – dichiara il segretario provinciale del SIM Carabinieri di Agrigento – assistiamo a gratuite aggressioni nei confronti di chi rappresenta lo Stato. Episodi che rivelano come valori quali il rispetto delle Istituzioni, delle regole di civile convivenza, siano oramai solo un retaggio del passatoAl di là delle riflessioni generali – prosegue Galvano – la Segreteria Provinciale del SIM Carabinieri di Agrigento, certa che la giustizia farà il suo corso, condanna le gravi minacce di morte proferite all’indirizzo dei colleghi e soprattutto delle loro famiglie che creano disorientamento, insicurezza e incertezza anche tra gli stessi operatori di polizia.”
Il SIM Carabinieri è fermamente convinto che, sia a Favara cosi come in altre realtà del panorama nazionale, non saranno certamente queste condotte intimidatorie a far venire meno l’opera di rassicurazione sociale che i presidi di Polizia sono chiamati ad assicurare alle comunità, ma è altrettanto evidente sostenere che sono necessarie misure urgenti che, da un lato, educhino al rispetto del senso civico e, dall’altro, sanzionino in maniera esemplare e con certezza della pena tali condotte.
Ai colleghi della tenenza carabinieri di Favara – conclude la segreteria provinciale di SIM Carabinieri – va la nostra gratitudine e quella dei cittadini per l’impegno costante e la lotta contro ogni forma di prepotenza, prevaricazione e illegalità”.

 

SIM CARABINIERI
Segreteria Provinciale di Agrigento

Rispondi