19 Giugno 2024
Comunicati Regionali

SIM CC: UNA CERTEZZA PER I PROPRI ISCRITTI

Ricorso al T.A.R.S. Catania vinto grazie alla tutela legale del sindacato.

Catania. Un’altra vicenda disciplinare a carico di un militare dell’Arma dei Carabinieri ingiustamente sanzionato nonostante avesse adempiuto correttamente ai suoi doveri d’ufficio. In sostanza, un altro Carabiniere che rischiava di restare “solo” a sostenere il peso e la mortificazione di una vera e propria ingiustizia. Questa volta la storia è stata scritta diversamente. Al suo fianco, con competenza e professionalità, si è posta la Segreteria Provinciale di Catania del SIM Carabinieri, a cui il militare era iscritto, per sostenerlo economicamente e tecnicamente, assicurandogli tutela legale professionale, oltreché il necessario supporto personale. La sanzione era scaturita a seguito di un procedimento disciplinare di corpo, per una supposta violazione da parte del militare delle disposizioni previste dalla Convenzione di Lanzarote in tema di audizione di persona minorenne. Il Maresciallo aveva quindi proposto una impugnazione in via gerarchica che era stata rigettata dall’allora Comandante Provinciale, per cui si è reso necessario impugnare i provvedimenti suddetti innanzi alla competente Autorità Giudiziaria. Il Tar adito, accogliendo interamente i motivi di ricorso, ha annullato sia il provvedimento di rigetto del ricorso gerarchico che la sanzione comminata, ritenendo che il Maresciallo avesse operato nel pieno rispetto della normativa e dei suoi doveri.

Il Tribunale Amministrativo, altresì, ha condannato l’Amministrazione al pagamento delle spese processuali. Al riguardo il segretario provinciale SIM CC Catania Giampiero TOSTO, ha inteso sottolineare il risultato raggiunto dal Sindacato Militare, ormai consolidatosi come una solida realtà nazionale e quindi anche del panorama etneo. Nello specifico il Segretario Provinciale TOSTO ha dichiarato: “Il T.A.R.S. – CATANIA ha accolto una serie di ricorsi redatti dal nostro Legale convenzionato, l’Avv. Christian Petrina, tra cui l’ultimo riguardante per l’appunto l’impugnazione di una sanzione disciplinare comminata a carico di un nostro iscritto dal precedente Comandante di Compagnia, per il quale sono stati integralmente accolti i motivi di impugnazione. La tutela legale che SIM offre ai suoi iscritti – prosegue TOSTO – è frutto dell’impegno costante che SIM Carabinieri attraverso il suo Segretario Generale Antonello Serpi pone al centro del suo progetto di garanzia e sostegno della collettività militare”

La vicenda in questione non può che essere una netta conferma di come la realtà sindacale, ad oggi riconosciuta in ambito militare grazie all’intervento della Corte Costituzionale del 2018, sia andata a colmare una lacuna di cui per troppo tempo i militari hanno subito le conseguenze e che oggi grazie a SIM Carabinieri e al sempre maggior numero di iscritti è invece una tangibile e concreta realtà.

SIM CARABINIERI
Segreteria Provinciale di Catania

Rispondi