COMUNICATO STAMPA

Ennesima giornata di violenza al C.P.R di Torino.

Ennesima conta dei danni, l’ennesima lista di feriti fra gli appartenenti alle Forze Armate e di Polizia.

La domanda che questa segreteria si pone, è quale sia “la regia” di tali disordini, in data 2 febbraio ultimo scorso, coincidenti con una preannunciata manifestazione ad opera dei Centri Sociali.

Il ripetersi di violenze non solo verbali, da parte “degli ospiti” , ingenera un senso di impunità, al quale le Forze dell’Ordine assistono ormai quasi con rassegnazione.

Occorre realizzare interventi strutturali e di modifica, tali da ridurre, contenere e se possibile evitare il più possibile il verificarsi di questi episodi.

Alla luce di tali considerazioni, questa Associazione Sindacale si domanda , quale siano le motivazioni per le quali, a tutt’oggi rimangono inascoltate, le voci e le proposte di chi quotidianamente opera in tale contesto.

Siamo consci che ogni turno di servizio, a prescindere di qualsiasi voglia impiego si tratti, non è scevro da rischi , ma è lecito oltre che doveroso , ritenere che il problema venga risolto quanto prima, e che gli appartenenti alle Forze dell’Ordine che operano nel contesto del C.P.R di Torino, possano farlo serenamente e in sicurezza.

Il Segretario Generale
Regione Piemonte e Valle d’Aosta
Dott. Pier Luigi Capra

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: