Comunicato stampa

Torino – È stata solo la prontezza di riflessi degli autisti del 1° Reggimento Carabinieri Piemonte e del Reparto Mobile della Polizia di Stato, che ha evitato un pericoloso incidente con gravi conseguenze all’interno della galleria Cels dell’autostrada A /32, ove un branco di delinquenti senza scrupoli, hanno disseminato, sul manto stradale, chiodi a tre punte con il chiaro intento di far sbandare i mezzi incolonnati, diretti al cantiere di Chiomonte.
Quanto accaduto nella nottata del 5 Luglio 2020 è di notevole gravità e alza nuovamente il livello di guardia sulle condizioni di sicurezza degli operatori di polizia. Il SIM CARABINIERI, nell’esprimere ai colleghi un sincero apprezzamento per la professionalità dimostrata, che ha evitato ben più gravi conseguenze, chiede a gran voce venga adeguato l’apparato di sicurezza con l’introduzione di norme e materiali ad hoc per evitare situazioni, già viste in passato, che vedevano gli operatori di polizia massacrati nel nome di un così chiamato diritto che tutto è tranne che civile. Il Sindacato Italiano Militari Carabinieri, auspica che venga fatta quanto prima chiarezza in merito all’accaduto.

Antonio Serpi, Segretario generale nazionale SIM CARABINIERI
Pier Luigi Capra, Segretario regionale SIM Piemonte e Valle d’Aosta

Uno dei chio
in foto uno dei chiodi rinvenuti

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: