SIM CC Palermo chiede i tamponi a tutela della cittadinanza.

 

Ormai è nota la situazione nella città di Palermo, dove tutta la linea di Comando dell’ Arma dei Carabinieri è risultata positiva al coronavirus.
Il riscontro è stato possibile attraverso l’esecuzione del tampone, che ha consentito di rilevare la presenza del virus all’interno degli uffici della caserma Carini. Adesso, però, appare evidente che i tamponi debbano essere necessariamente eseguiti su tutto il personale lì di stanza che, nonostante tutte le accortezze possibili, continua a svolgere la propria opera all’interno di quegli uffici con ormai acclarata contaminazione.
Anche il Comandante Provinciale Generale, Arturo Guarino, contagiato ed attualmente in quarantena presso la propria abitazione, ed al quale va il nostro augurio di pronta guarigione unitamente ai suoi più stretti collaboratori, ha richiesto che lo stesso trattamento riservato inizialmente ai citati vertici della scala gerarchica, venga rapidamente esteso a tutto il personale, cosicché si possa immediatamente bloccare la probabilità di una eventuale diffusione del virus sia tra i familiari dei Carabinieri, sia verso la popolazione.
Per questi motivi il SIM Carabinieri Palermo chiede che si proceda con URGENZA all’esecuzione IMMEDIATA del tampone su tutto il citato personale.

Segretaria Provinciale SIM CC Palermo

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: