15 Aprile 2024
News

DOPO LA BUFALA DELLA BANDIERA ASBURGICA A FIRENZE ARRIVA IL SALUTO ROMANO.

 

Domani 18 giugno 2022, presso la Scuola Marescialli di Firenze, alla presenza di Autorità Militari, civili, religiose, si celebrerà la cerimonia di giuramento e conferimento degli alamari agli allievi dell’11 corso triennale. Il SIM Carabinieri coglie l’occasione per dare il Benvenuto alle future generazioni che avranno l’arduo compito, tutti insieme, di partecipare all’organizzazione della sicurezza del paese.
Rattrista come una giornata speciale si trasformi in un attacco ingiustificato agli allievi marescialli di Firenze. La loro colpa? L’ aver scelto il tricolore come tema della torta della cena di fine corso e un coro concitato per l’inno nazionale con le braccia alzate al cielo. Rattrista siano sono state interpretate, come di consueto ormai, quale richiamo a gesti e simboli che non appartengono, non solo ai ragazzi e ragazze della scuola Allievi Marescialli di Firenze, ma neanche alle tradizioni secolari dell’Arma. Infatti, oltre rispedire al mittente tali accostamenti, non si capisce quale sia il fine nello screditare una scuola che per disciplina e severità potrebbe dar lezioni a chiunque.
In più, si rappresenta che in tempi in cui questi giovani allievi avrebbero potuto cantare qualsiasi canzone, hanno preferito il canto degli italiani, che li avvicina e gli ricorda tutto il percorso formativo fatto insieme. Gli allievi hanno semplicemente voluto esprimere la loro felicità per la fine di un percorso fatto insieme e che vede nell’inno l’espressione della loro unità come italiani e come Carabinieri.
Analoghi attacchi ingiustificati si sono già verificati a Firenze in passato, dove era stato oggetto di gogna mediatica altro carabiniere, il quale deteneva all’interno della propria camerata, al quarto piano della Caserma Baldissera, una semplice bandiera asburgica, accostando lo sfortunato collega ad un nostalgico di epoche ormai passate, che fece addirittura scomodare l’allora Ministro della Difesa On. Roberta Pinotti, chiedendo la testa del povero carabiniere ignaro.
L’occasione ci è propizia per formularVi in nostri più sinceri auguri per una brillante e proficua carriera.

 

W L’Arma dei Carabinieri;

W l’11° corso;

W il SIM CC sempre e comunque al vostro fianco.

SIM CARABINIERI TOSCANA

Rispondi