Gestione dello stress: 10 consigli utili al tempo del Coronavirus.


Una serie di notizie ed emozioni senza precedenti possono coglierci impreparati, impedendo ragionamenti equilibrati e prospettive di lungo periodo.
Ecco alcuni suggerimenti per il benessere al tempo del coronavirus.

1- Mantenere inalterato il ritmo sonno-veglia
Per evitare di incorrere in disturbi del sonno da alterazione del ritmo circadiano è importante andare a dormire all’ora abituale, così come svegliarsi come siamo abituati a fare con o senza l’ausilio di una sveglia. Manteniamo il naturale ritmo circadiano! Scivolare in un’inversione del ritmo sonno-veglia è più facile di quanto possiamo immaginare.
2- Dare dignità a ogni aspetto della giornata
Fronteggiamo coraggiosamente una routine giornaliera completamente diversa e per lo più rallentata dalla nostra solita. Sembra importante sottolineare piccoli gesti ed abitudini regalando loro spazi e tempi differenti: il rito della colazione, le grandi e piccole abluzioni, la cura del nostro corpo, la lettura dei quotidiani (senza sovraesporsi eccessivamente a notizie ansiogene), la pausa caffè, l’aperitivo serale, il preparare i pasti, l’organizzare il tempo da dedicare ad un buon film o alla lettura di un libro, oltre certamente ai tempi di lavoro. In questo particolare momento ognuna di queste attività riconquista dignità e tempo.

3- Prendersi cura della propria persona
Le abitudini devono restare le stesse, anche e soprattutto per quanto riguarda le attività legate alla cura e al benessere personale. Fare la barba anche se non si dovrà incontrare nessuno, oppure pettinare e acconciare i capelli, fare una manicure in casa, sono comportamenti sani e importanti. Abbandonarli sarebbe come perdere il contatto con la nostra parte sana, ricordandoci continuamente la situazione di emergenza che stiamo attraversando.
4- Aprirsi agli altri e chiedere aiuto
Condividere alcune preoccupazioni e paure è il modo migliore per affrontare i timori che possono derivare dall’incertezza e dalla precarietà di questi giorni. Condividere le emozioni ci permette di non sentirci soli. La paura può essere un’emozione con cui dobbiamo fare i conti in questi giorni ed è importante riconoscerla e parlarne.
5- Attività fisica
L’attività fisica aiuta a ridurre stress e ansia; inoltre attiva la chimica della felicità. Per fare movimento e provare a mantenersi in forma non serve per forza andare in palestra: esistono piani di allenamento online, corsi di fitness e molti altri modi alternativi e diversi per tenersi in forma.
6- Progetti
Quante volte ci siamo detti: “se avessi più tempo potrei cominciare/ricominciare a…” dipingere, scrivere, studiare, leggere, fare un corso di, visitare un museo…
oggi il mondo virtuale ci permette davvero di poter dare seguito ai nostri desideri, anche la visita ad un museo è possibile! Questo è il momento di farlo. Il tempo se lo usiamo non è mai sprecato! Il tempo è una risorsa che non si rigenera. È oggi il momento di usarlo per il nostro benessere.
7- Spazio personale
Tanto è importante la socialità, quanto lo è avere un proprio spazio personale, privato, in cui nessuno possa entrare. Non occorre avere uno spazio fisico tutto per noi: si può ricavare il nostro spazio anche senza avere la disponibilità di un’intera stanza solo nostra. Lo spazio può essere quello della riflessione, della meditazione, ascoltare un brano musicale che ci emoziona, leggere un libro, parlare con un caro amico..
8- Limitare l’ascolto dei notiziari
Rimanere informati è importante; ma passare da un notiziario all’altro alla continua ricerca di informazioni sull’andamento del contagio non è solo inutile, è anche totalmente controproducente per il nostro benessere psicologico. Scegliamo uno o due momenti della giornata in cui informarci sulle notizie e dedichiamo il restante tempo ad altre attività.
9- Umorismo e ironia
La letteratura specializzata in emergenza psicologica suggerisce che l’umorismo sia un facilitatore sociale, aiuta a rafforzare le relazioni, previene i fenomeni di burn out. Gli eventi stressanti possono essere positivamente reinterpretati e ristrutturati positivamente grazie a ironia e umorismo. Peraltro, l’ironia è efficace nel canalizzare l’aggressività generata dalla frustrazione dell’evento, favorendo una spinta motivazionale in direzione di una nuova strutturazione creativa.
10 Alimentazione sana
Alimentarsi correttamente è utile, non solo per il nostro fisico, ma anche per il nostro benessere psicologico. Cibi sani. Evitiamo alcolici e superalcolici. Va bene dedicarsi a qualche pranzetto particolare ma con moderazione!

SUPPORTO PSICOLOGICO
In queste settimane stiamo assistendo all’attivazione di psicologhe e psicologi da tutta Italia. Sul sito nazionale del Consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi (www.psy.it) si trova il materiale informativo su come affrontare psicologicamente l’emergenza. Tutte le persone che sentono un particolare disagio psicologico possono chiedere, senza timore o vergogna, un aiuto professionale. Anche il SIM ha attivato varie convenzioni con professionisti specializzati! Consultate le nostre convenzioni!
Per qualsiasi altro dubbio, gli iscritti al SIM Carabinieri possono consultare lo psicologo online al seguente link:
Lo Psicologo risponde/

Riproduzione riservata 

Dott.ssa Laura Seragusa

Dott.ssa Laura Seragusa, Capo Dipartimento Salute e benessere

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: