Sparatoria a Roma – Serpi, SIM Carabinieri: ” Tragico epilogo, SIM pronto a tutelare il collega”

Roma – All’alba di oggi un collega del Nucleo Radiomobile di Roma è rimasto ferito durante un tentativo di furto in uno stabile che ospita uffici in zona Eur. A sferrare i fendenti, presumibilmente con un coltello o cacciavite, uno dei due uomini colti in flagrante, un siriano di 56 anni con diversi precedenti penali. Immeditata la reazione dei militari che sparano due colpi, uno dei quali raggiunge un uomo mentre il complice riesce a fuggire. Restiamo in attesa di conoscere meglio le dinamiche di questo triste epilogo e dei cosidetti “atti dovuti” ma vogliamo lanciare un monito fin da ora : ” giù le mani dai Carabinieri” che anche oggi hanno affrontato impavidi i soliti “professionisti del crimine” mettendo a rischio le loro vite per la comunità.
Il SIM Carabinieri vigilerà costantemente sulla vicenda e metterà a disposizione, se richiesto, il proprio Team di legali di valenza nazionale totalmente a carico del SIM Carabinieri.

 

Antonio Serpi
Segretario Generale Nazionale SIM Carabinieri

Riproduzione riservata ©

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: