23 Luglio 2024
NewsSalute e benessere

Counseling: l’ascolto attivo che offre il nostro dipartimento

ROMA – Da Maggio 2023 il dipartimento Salute e Benessere del SIM si è impegnato ad offrire un servizio di ascolto attivo rivolto agli iscritti e alle loro famiglie. Lo scopo del servizio è quello di garantire uno sportello di ascolto psicologico con dei professionisti del settore tramite l’utilizzo del counseling.

Cos’è il counseling?

Il counseling è un intervento rivolto al benessere della persona e allo sviluppo della sua autodeterminazione; solitamente è di breve durata e mirato al superamento di specifici momenti di crisi, nel “qui ed ora”. Attraverso l’assenza di giudizio, l’accettazione incondizionata, l’empatia e l’assoluta riservatezza, il counseling si propone come tecnica centrata sulla persona nella sua interezza, agevolando l’auto-esplorazione e la messa a fuoco delle problematiche interne. La figura del counselor utilizza l’ascolto attivo per aiutare il cliente a prendere consapevolezza di sé, delle proprie risorse personali e di come utilizzarle per risolvere il problema che ha di fronte. Le finalità dell’intervento di counseling sono:

  • Potenziare le risorse della persona, favorendone la piena consapevolezza dei propri schemi di pensiero e dei propri bisogni;
  • Favorire una migliore comprensione della situazione ed identificare possibili soluzioni alternative;
  • Favorire la gestione dei problemi attraverso le risorse personali, affrontando scelte e cambiamenti della vita.

Il counseling, oltre che individuale, può essere svolto in gruppi di auto-aiuto come ad esempio quello degli alcolisti anonimi.

Quali sono gli ambiti di intervento del nostro servizio?

Gli ambiti di intervento del counseling sono molteplici, di conseguenza è importante sapere quando richiedere il nostro aiuto:

 

  • Ambito individuale
  • Crisi di fronte ad un cambiamento di vita;
  • Indecisione di fronte a scelte da compiere
  • Difficoltà nell’affrontare una malattia o un lutto;
  • Difficoltà a gestire le proprie emozioni;
  • Difficoltà ad accettare sé stessi;
  • Ambito sociale, familiare e affettivo
  • Crisi di coppia;
  • Difficoltà comunicative nelle relazioni;
  • Difficoltà nei cambiamenti di ruolo familiare/sociale;
  • Difficoltà nell’accettare la fine di una relazione;
  • Ambito lavorativo
  • Crisi motivazionali;
  • Crisi a seguito di cambiamenti lavorativi;
  • Difficoltà nell’individuare le proprie risorse e capacità;
  • Difficoltà nel progresso della carriera lavorativa;
  • Difficoltà di fronte a conflitti relazionali in ambito lavorativo.

Cosa fare in caso di problematiche più importanti?

È giusto specificare che l’intervento di counseling è ben differente dalla psicoterapia: nel primo vi è una relazione di aiuto per superare un periodo difficile, nella seconda l’obiettivo è quello di affrontare problemi di matrice psicopatologica. Qualora si avesse una difficoltà non è detto che sia grave, l’importante è lasciarlo valutare a chi di competenza. In casi di natura più complessa, il counselor può indirizzare il cliente verso la terapia più opportuna.
Per qualsiasi informazione in merito potete contattare il dipartimento Salute e Benessere del SIM, chiamando al numero 3331829832 o scrivendo all’e-mail psicologiamilitare@simcarabinieri.cc

 

SIM CARABINIERI           
Dipartimento salute e benessere
Responsabile Dott.ssa Laura Seragusa
Antonio Romio – Matteo Fiore – Ilaria Picano – Chiara Miceli

#maipiùsoli

 

Rispondi