#Covid19. Tamponi: oltraggio ai militari!

Il Ministero ci ripensa e li esclude dai tamponi anche per gli asintomatici.

Roma – Clamorosa retromarcia del Ministro della Salute, segno evidente che dei militari impegnati a tutto campo per contenere la diffusione del coronavirus poco gli importa, o meglio, quasi nulla.
La circolare emanata il 19 marzo 2020, in favore di una categoria che già annovera diversi morti a causa del coronavirus, i Carabinieri, gli altri militari e gli appartenenti delle altre FF.PP. , dapprima prevedeva la possibilità di effettuare i tamponi anche per gli asintomatici che comunque hanno avuto rapporti con persone risultate positive, mentre a distanza di un solo giorno, dopo la diffusione stampa a livello nazionale da parte delle maggiori testate giornalistiche e con relativo gradimento da parte di tutta la platea interessata, veniva clamorosamente sostituita con altra circolare che non include quel trafiletto così importante.
Nemmeno nei paesi meno evoluti si è mai assistito ad un voltagabbanismo di tale portata!
Esprimiamo tutto il nostro rammarico soprattutto perché siamo ben consci che i nostri colleghi continueranno a morire pur di tutelare la salute degli Italiani, mentre chi dovrebbe tutelare la loro se ne infischia altamente.

SIM CARABINIERI 

 

Estratto delle due distinte circolari

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: