Il SIM Carabinieri avvia un dialogo costruttivo con la IV commissione Difesa.

In ragione dell‘apertura dell‘Onorevole Corda, e nel rispetto del lavoro fatto da parte della Commissione Difesa e di tutte le componenti politiche, che hanno ritenuto importante rivalutare le istanze del SIM Carabinieri in merito alla PdL sul diritto a costituire associazioni sindacali da parte del personale militare, si ritiene che l’attuale percorso legislativo si stia sviluppando nel segno di un dialogo costruttivo e di reciproca fiducia, con il comune intento di poter migliorare il testo base della citata proposta.

Come già evidenziato, la richiesta da parte della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati di affrontare una nuova fase emendativa, è giunta a seguito di un continuo confronto con il SIM Carabinieri, sempre caratterizzato dal rispetto istituzionale dell’organo legislativo.

In questo momento il SIM Carabinieri, nel prendere le distanze da chi parla a titolo personale, ritiene preoccupante e dannosa qualsiasi iniziativa che possa strumentalmente, senza nessuna apparente motivazione, ostacolare il definitivo accoglimento delle istanze rappresentate. Ribadisce che, in questo frangente, eventuali proclami risultano inopportuni e deleteri alla disamina del legislatore. Inoltre noi Carabinieri, custodi dell’equilibrio istituzionale, faremo valere le nostre ragioni nelle forme e nelle sedi previste, senza dimenticare quello che rappresentiamo per il Popolo Italiano.

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: