Il SIM Carabinieri riaccende Piacenza.

Piacenza – Il SIM Carabinieri Emilia Romagna continua il suo ciclo di incontri informativi su gran parte del territorio regionale.

Questa volta la macchina organizzatrice ha voluto focalizzare il suo impegno di proselitismo nel centro di Piacenza da dove erano giunti dei segnali, ai costruttori di rete, di informazioni carenti sulle dinamiche organizzative e sociali del SIM Carabinieri.

Il dibattito sviluppatosi tra i circa 50 colleghi intervenuti all’incontro, ha fatto emergere un certo immobilismo da parte del dimissionario Commissario straordinario Blandini Davide, il quale non è riuscito a coinvolgere in modo adeguato le province di Piacenza, Reggio Emilia, Modena e Parma, senza trovare quella necessaria sinergia con gli altri collaboratori regionali.

Ma l’intervento dei segretari nazionali Dino Caputo e Salvatore Iandiorio hanno riportato una diffusa fiducia nell’ambiente piacentino, aggiornando i presenti della programmazione posta in atto dalla segreteria nazionale.
Ha concluso l’incontro il commissario straordinario Emilia Romagna Francesco Mutri, il quale ha garantito che si è già al lavoro per recuperare la fiducia tra i colleghi di Piacenza e provincia, rialzando il morale di un bel gruppo che ha tanta voglia di crescere per il SIM Carabinieri.

In buona sostanza, Piacenza ha visto nascere ieri il Sim con questo incontro informativo e ci sono ottimi presupposti per recuperare il tempo trascorso nell’inattività. Avanti così ragazzi!

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: