ll valore dell’inclusione: standing ovation per il Capitano Ultimo.


Roma – “Periferie Esistenziali: il valore dell’inclusione” è stato l’argomento della tavola rotonda che si è  svolta questo pomeriggio presso l’Auditorium del Massimo, moderata da Marco Damilano, direttore de “L’Espresso”. Tra i relatori intervenuti ricordiamo Dario Nardella, sindaco di Firenze, Vittorio Emanuele Parsi dell’università cattolica di Milano. Don Aldo Bonaiuto della Comunità Giovanni XXIII, ente internazionale di diritto pontificio fondata da Don Oreste Benzi, che da sempre si occupa del problema della prostituzione gestendo una pronta accoglienza per le vittime della tratta, per restituire dignità alle donne sfruttate dalle organizzazioni criminali.  Mario Marazziti, Consigliere Speciale Comunità di Sant’Egidio per la quale è coordinatore internazionale della Campagna per una Moratoria universale delle esecuzioni capitali.

Un lunghissimo applauso ha accolto l’entrata del Colonnello Sergio De Caprio, presidente del Sindacato Italiano Militari dei Carabinieri,  il quale ha focalizzato il suo intervento sull’importanza che assume nelle comunità il Sindacato stesso, decidendo di donarsi “ai Sindaci, agli eletti del popolo“, mettendo a disposizione la competenza dei militari del sindacato, per avviare un progetto di sicurezza partecipata, focus centrale del protocollo siglato con l’ANCI. Il Capitano Ultimo ha posto in evidenza che “con la sicurezza possiamo dare strumenti di linguaggio, di competenza affinché nessuna autorità possa prevaricare”, di come sia importante partire “dalla periferia, perché tutto il mondo è una periferia” con l’auspicio che si possano un giorno cancellare i divari con le periferie e i loro disagi.

Il Col. De Caprio ha ribadito come le armi delle comunità e delle periferie siano sempre state “l’uguaglianza e la fraternità”, valori che, praticati con umiltà e sincerità, hanno rovesciato in passato poteri che opprimevano i popoli. Ha poi concluso il suo intervento, affermando che l’unica rivoluzione possibile sia vivere praticando i valori dell’uguaglianza e della fratellanza e donandosi alle comunità.

Questo è ciò che si ripromette di fare il SIM Carabinieri.

 

Alessandra D’Andrea – Luca Spagnolo

 

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

One thought on “ll valore dell’inclusione: standing ovation per il Capitano Ultimo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: