14 Giugno 2024
Comunicati SIM CCNews

Ogni maledetta domenica!

È successo di nuovo: colleghi di servizio a San Siro digiunano a causa degli orari.

foto dal web

Domenica 13 febbraio i colleghi di varie stazioni si sono radunati a Rho per raggiungere lo stadio G. Meazza di Milano e prestare servizio, in previsione del match Milan-Sampdoria delle 12.30.
Al pranzo, previsto al termine del servizio presso il 3º Reggimento Carabinieri Lombardia, questi colleghi hanno “preferito” non andare, anche perché tra loro c’era chi avrebbe dovuto svolgere anche il turno di notte.
Non è accettabile che i militari si trovino in queste situazioni per eventi noti e programmati solo perché, secondo talune correnti di pensiero, il ricorso al buono pasto costituisce prova di incapacità organizzativa. NON È COSÌ!
Il vero fallimento è avere interi contingenti di personale che si trovano forzatamente a rinunciare ai pasti per un’Amministrazione che, in questi casi, continua a millantare una virtuosa gestione dei servizi.
La Segreteria Provinciale del SIM Carabinieri di Milano non smetterà mai di denunciare questi eventi grotteschi, con particolare riferimento a quelle partite che si giocano a San Siro e prevedono, per gli operatori impegnati, pasti al termine di un servizio di ordine pubblico già al limite degli orari imponibili con, peraltro, un ulteriore aggravio per l’Amministrazione riguardo ai costi di spostamento.
Il SIM Carabinieri di Milano ci tiene a ribadire che il buono pasto è un’opzione più che valida, anche alla luce del fatto che, al termine di un servizio di ordine pubblico in emergenza pandemica ancora in atto e con possibilità tutt’altro che remota di avere contatti fisici con terzi di natura coercitiva, i colleghi siano costretti a scegliere tra mangiare in mensa, senza la possibilità di lavarsi e cambiar gli abiti da lavoro, o rinunciare del tutto al pasto.
Svolgiamo il nostro lavoro con dedizione, dignità e rispetto e ci aspettiamo altrettanto!

SIM CARABINIERI
Segreteria Provinciale di Milano

Rispondi