Caso Feola archiviato: non ci fu nessun reato.

 

Roma – Apprendiamo con somma soddisfazione dell’archiviazione presentata dal Pm Savino ed accolta dal gip Marini, i quali non hanno ravvisato nessun reato da parte del Maggiore Giorgio Feola, Comandante dei Carabinieri di Copparo ( FE), per il caso sollevato dalla CGIL sul mancato soccorso ad un detenuto, di cui avevamo parlato in un precedente articolo sul finire dello scorso anno. Il clamore mediatico e la spettacolarizzazione delle presunte accuse, esposte con tanto di conferenza stampa, avevano sollevato numerose polemiche ancor prima dell’intervento della magistratura, ledendo l’immagine e l’operato di un valido ufficiale dell’ Arma.

Il SIM Carabinieri auspica che i dirigenti sindacali che tanto si erano prodigati con la stampa per un episodio che meritava silenzio, ora facciano altrettanta conferenza per riflettere e ridare la giusta dignità al collega, Maggiore dei Carabinieri Feola che, ribadiamo, a causa della poco accurata gestione dell’evento, è stato sottoposto  gratuitamente alla gogna mediatica.

Antonio Serpi,
Segretario Generale Nazionale SIM Carabinieri
#MAIPIÙSOLI

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: