Il messaggio dei Carabinieri ai bambini della scuola

Bondeno (FE) – ” Cari bimbi vogliamo ringraziarvi…” inizia così il messaggio che due Carabinieri, Giuseppe e Salvatore, hanno lasciato ai bambini della scuola di Scortichino dopo la chiusura dei seggi elettorali. Poche righe di incoraggiamento e di sprone a coltivare lo studio e l’istruzione “senza timore di imparare a fare cose difficili” ma che riescono a mostrare ai più giovani la vera essenza di quegli uomini che indossano una divisa. Uomini che prima di essere militari, sono padri e fratelli, che si emozionano ancora con i ricordi lasciati tra quei banchi di scuola.

“Ormai sono anni che partecipo ai servizi di vigilanza presso i vari seggi elettorali dello stivale. Tutte le volte che faccio accesso all’interno di un edificio scolastico, per lo più scuole primarie, vengo avvolto da quegli odori inconfondibili del legno dei banchi, di matite colorate e dei libri. Quella tipica e caratteristica fragranza che le insegnanti chiamano “odore di scuola“.
Tutti noi siamo stati bambini e quasi tutti abbiamo bei ricordi del periodo scolastico che, puntualmente, vengono evocati con l’ingresso in quegli edifici.
Oggi la società dei giovani vive un momento particolare poiché molti non accettano regole, anche sui banchi di scuola. Giovani che aggrediscono gli insegnanti e sono alla ricerca del divertimento violando norme ed ideali, non riconoscendo, nel contempo, alcuna autorità. Noi operatori di polizia, che viviamo e mettiamo la vita sulla strada, lo notiamo il cambiamento dei giovani di oggi e spesso lo confrontiamo con la nostra adolescenza, col nostro ingresso nel mondo adulto che iniziava con il servizio di leva, la cui abolizione ci porta inesorabilmente a paragonare due epoche. La leva, infatti, imponeva regole rigore e rispetto che oggi sembrano mancare nelle nuove generazioni. Chiaramente sono ben consapevole che il ritorno al servizio militare e civile di tipo obbligatorio è superato per questa società moderna.
Ecco perché da anni, quando mi trovo ad effettuare il servizio di vigilanza nei seggi elettorali, lascio un messaggio semplice e di incoraggiamento ai bambini.”

E lì, tra la Fiamma ed il tricolore, quel “vigileremo sempre su di voi” è il messaggio di vicinanza alla gente, ai giovani, che da sempre contraddistingue l’Arma dei Carabinieri.

 

 

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: