Codice Rosso: il SIM Carabinieri contro la violenza sulle donne.

Il SIM Carabinieri, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, ribadisce con fermezza la sua posizione vicina a tutte le vittime. Nel 2018 sono state 142 le donne che hanno subito violenza, numero superiore all’anno precedente mentre, da fonti Istat, nei primi dieci mesi dell’anno in corso sono già state 94. Questa segreteria ha iniziato una campagna di informazione e lotta alla violenza, culminata soltanto cinque giorni fa con la convention “Codice Rosso”, presso il Circolo dei Lettori di Torino ed in collaborazione con Diaction, Adler Institute e Diapason Onlus che ha visto la partecipazione del SIM Carabinieri Piemonte e Valle D’Aosta.

Ribadiamo la necessità di denunciare ogni sopruso, coinvolgendo Forze dell’Ordine, magistratura, centri anti violenza e società civile, al fine di invertire e cancellare questa violenza di genere, purtroppo derivante da un problema culturale, che potrà essere superato soltanto con un insegnamento al rispetto rivolto alle nuove generazioni, per far loro comprendere gli errori commessi fino ad oggi.

Il SIM Carabinieri si propone di mettere in evidenza che solo operatori specializzati, preparati e dotati dei particolari strumenti necessari ad affrontare la delicatissima questione, devono essere utilizzati per far fronte alla incontenibile crescita dei fenomeni che provocano l’attivazione del Codice Rosso.

Non può bastare il sacrificio di pochi.

Basti pensare a ciò che accade in un piccolo reparto, magari anche oberato di mille problemi di criminalità, allorquando deve essere assicurata la cura di una vittima di reati di genere.

#MaiPiùSoli deve valere per le vittime quanto per gli operanti, altrimenti tutti si ritroveranno ancor più soli.

SIM CARABINIERI

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: