23 Aprile 2024
Comunicati RegionaliNews

Plauso per l’arresto a Casoria

NAPOLI – Questa Segreteria SIM esprime vicinanza e solidarietà ai colleghi in forza al N.O.R.M. di Casoria e al Comando Stazione di Somma Vesuviana, barbaramente aggrediti durante l’operazione che ha portato all’arresto di un soggetto in evidente stato di alterazione lo scorso venerdì. Proprio nella giornata che celebra la “donna” l’ennesimo episodio di violenza in famiglia poteva avere risvolti ben più tragici. L’uomo, un 38enne di Casoria, in preda ai fumi dell’alcool, ha tentato di aggredire la consorte, sua coetanea, davanti agli occhi terrorizzati del loro figlio di appena sei anni. La donna, ormai succube di questi abituali comportamenti da parte del marito, è riuscita durante l’ennesimo acceso litigio, ad abbandonare l’abitazione in compagnia del piccolo rifugiandosi presso la casa paterna. Veniva raggiunta poco dopo dal consorte, sempre più alterato ed oltremodo “indispettito” dall’allontanamento della donna, inveendo dalla strada contro la stessa chiedendole di scendere per chiarire. La vittima, oltre a non assecondare le richieste dell’uomo, decideva di allertare la locale Centrale Operativa per richiedere l’intervento di una pattuglia, anche in considerazione del fatto che il marito passava dalle parole ai fatti sfogando tutta la sua rabbia sull’auto della donna parcheggiata in strada, distruggendola a suon di calci e pugni. Solo l’intervento repentino, tenace e fisicamente impegnativo di ben otto militari Arma giunti sul posto, ha scongiurato il peggio, riuscendo a trarre in arresto l’uomo dopo forti resistenze ed aggressioni fisiche e verbali.
L’istinto, l’impegno ed il sacrificio come sempre sono stati vettori dell’efficienza e della professionalità operativa dei nostri commilitoni, che ancora una volta hanno dimostrato impavido coraggio in una tipologia d’intervento ormai diventata purtroppo troppo frequente. La violenza in famiglia, ma soprattutto quella in danno di una donna innanzi a minori, si ripresenta con sempre maggior cadenza statistica e, purtroppo nel caso di specie, ritorna con forte risonanza proprio perché concretizzatasi in una giornata emblematica non solo per il “gentil sesso” ma per lo spessore che la figura femminile rappresenta all’interno delle mura domestiche. Questa Segreteria Provinciale porge i migliori auguri di pronta guarigione ai colleghi feriti nella colluttazione, auspicando maggior impegno da parte delle Autorità preposte a rendere più incisiva l’opera di sensibilizzazione verso quelle labili dinamiche familiari o quelle richieste di aiuto di donne spesso passate in sordina e mai palesemente avanzate per spirito di riservatezza.

 

SIM CARABINIERI
Segreteria Provinciale di Napoli

Rispondi