Sanzioni disciplinari: trasparenza ed equità.

Roma – Il SIM Carabinieri apprende favorevolmente quanto dichiarato dal CGA, Gen. C.A. Giovanni Nistri, in sede di audizione presso la Commissione Difesa della Camera dei Deputati, in merito all’adeguamento del sistema sanzionatorio in materia di disciplina, per il quale si rende disponibile anche ad un confronto esplorativo.
Sicuramente l’inserimento della pena pecuniaria troverebbe un riscontro positivo, allorquando fosse in sostituzione ad altra sanzione disciplinare penalizzante sotto il profilo di avanzamento di carriera. Altra utile modifica sarebbe quella di creare delle commissioni disciplinari composte da militari di ogni ruolo, con parità di voto, che possa dare equità e trasparenza all’ irrogazione delle sanzioni disciplinari, escludendo le valutazioni di singoli comandanti ad ogni livello.
Solo con delle modifiche adeguate ai tempi si potrà migliorare il sistema sanzionatorio, facendo in modo che le regole siano davvero uguali per tutti, senza distinzione di alamari.

 

SIM CARABINIERI

Margot Alessandra D'Andrea

Responsabile Ufficio Stampa SIM Carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: